Gestire il primo reddito

© Gestire il primo reddito

Qualche consiglio per gestire il primo reddito

Il primo reddito è l'inizio di un lungo percorso fatto di nuove responsabilità da affrontare giorno dopo giorno. Leggi i nostri consigli, utili sia per chi sceglie di diventare lavoratore dipendente sia per chi decide di aprire una Partita IVA.

 

Qualche consiglio per gestire il primo reddito

Gestire il primo reddito
Il mondo del lavoro è in continua evoluzione e accedervi è un passo decisivo e allo stesso tempo difficile per i giovani, un modo per rendersi indipendenti dopo gli anni di studio e mettere finalmente in mostra tutte le proprie qualità.
Il primo impiego porta senz'altro entusiasmo, ma anche grandi responsabilità: tra queste troviamo la gestione delle finanze. Sì, perché a un lavoro corrisponde un reddito, che va gestito e amministrato con criterio.
Dovrete occuparvi delle entrate, valutando gli strumenti più idonei per gestire la disponibilità e accumulare risparmi per soddisfare progetti di vita o affrontare spese impreviste. Esistono condizioni distinte per lavoratori dipendenti e liberi professionisti.

I dipendenti ricevono alla fine del mese una busta paga contenente varie informazioni riguardo la natura dei compensi: com'è ovvio, è fondamentale conoscere tutte le voci per poter scegliere al meglio la loro destinazione. Inoltre, solitamente entro il tempo limite di sei mesi dal momento dell’assunzione, si deve scegliere se destinare il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) a una forma di previdenza complementare per integrare la pensione ordinaria o se lasciarlo in azienda. Ognuno può scegliere ciò che risponde meglio ai propri piani futuri.

Chi sceglie invece di diventare un libero professionista aprendo una Partita IVA deve pensare fin dall'inizio a come accantonare una parte delle entrate per far fronte agli obblighi fiscali e previdenziali.
Non possiamo prevedere il futuro ma possiamo senz'altro considerare i rischi e i danni che potrebbero portare imprevisti come la cessazione dell’attività o un mancato reddito (dovuto per esempio a un rallentamento della domanda del mercato). Non solo, in caso di infortunio o malattia prolungata, potreste essere impossibilitati a svolgere il vostro lavoro: serve quindi ragionare per tempo, giocando d'anticipo.

Ecco come iniziare a lavorare può essere a tutti gli effetti l'occasione per cominciare a risparmiare in un’ottica di lungo periodo. Cominciare prima, quindi, vuole dire agire meglio. Per far fronte alle più svariate esigenze, mettiamo a vostra disposizione i migliori strumenti assicurativi e previdenziali. Ognuno di questi ha le sue caratteristiche: contattateci per capire quello giusto per voi.

di ritorno   Condividi su Facebook 

Hai qualche domanda?

...

 

OVB Consulenza Patrimoniale srl
Stradone San Fermo 19
I-37 121 Verona

Telefono: +39 045 8037070
E-Mail: ovb@ovb.it



Sede Legale:

R.E.A. VR-322732 – Cap. Soc. € 100.000,00 i.v. Cod. Fisc./ P.IVA 03268330234
La società OVB Consulenza Patrimoniale srl opera in qualità di agente assicurativo ed iscritto alla sezione A del RUI a decorrere dal 12/03/2007 con il N.A000061818. OVB Consulenza Patrimoniale srl nella sua attività è sottoposta al controllo dell'IVASS

Un cookie è un piccolo file di testo che viene copiato sul vostro disco rigido da un sito web. I cookie non causano danni al computer e non contengono virus. I cookie dei nostri siti web non raccolgono dati personali che vi riguardano. È possibile disattivare l'uso dei cookie in qualsiasi momento tramite le impostazioni del browser. Di norma, i cookie vengono utilizzati sui nostri siti web solo per la durata della vostra sessione allo scopo di valutazioni statistiche anonime e per migliorare la facilità d'uso