© OVB Holding

Risparmiare è facile – Conto con il segno + e nessuna rinuncia

Risparmiare può causare nervosismi però è necessario. Viaggiare, andare al ristorante e fare shopping sono delle attività che purtroppo incidono sul conto in banca e questo non è proprio piacevole. Chi non vuole rinunciare al proprio stile di vita ma desidera allo stesso tempo anche risparmiare dovrebbe osservare i cinque consigli seguenti.

 

Risparmiare è facile – Conto con il segno + e nessuna rinuncia

Risparmiare può causare nervosismi però è necessario. Viaggiare, andare al ristorante, fare shopping sono delle attività che purtroppo incidono sul conto in banca e questo non è proprio piacevole. Chi non vuole rinunciare al proprio stile di vita ma desidera allo stesso tempo anche risparmiare dovrebbe osservare i cinque consigli seguenti.

1°consiglio: cambiare gestore dell'elettricità

L'elettricità è sempre più cara. Negli ultimi 10 anni il prezzo per Kilowatt all'ora è aumentato mediamente del 23% nell'UE. La Grecia è la capolista con un aumento del prezzo del 76%, ma anche Spagna (47%), Francia (40%) e Germania (39%) sono decisamente al disopra della media.1 In questo caso fortunatamente il consumatore ha la possibilità di controbilanciare questi aumenti. Esistono molti gestori di elettricità sul mercato che allettano nuovi potenziali clienti offrendo prezzi bassi. Quindi si dovrebbe sempre cercare di confrontare i prezzi e cambiare optando per il migliore offerente. Si può risparmiare parecchio infatti se si sceglie il gestore che rifornisce la maggior parte delle case nella regione. In questo caso non è raro poter approfittare di un potenziale di risparmio che può essere anche pari a diverse centinaia di euro l'anno. Recentemente sono nati numerosi portali online con cui è possibile confrontare i diversi prezzi. Però è d'obbligo prestare la dovuta attenzione ad offerte spesso troppo allettanti dietro cui si nasconderebbero dei bonus relativi all'acquisizione di nuovi clienti e tariffe favorevoli valide solo per il primo anno.

2°consiglio: pagare annualmente le assicurazioni

La maggior parte dei consumatori preferisce pagare mensilmente l'assicurazione riguardante casa, proprietà e automobile perché la somma mensile addebitata non sembra andare a gravare così tanto sul saldo contabile come quella annuale. In realtà sarebbe meglio dimenticare questo ragionamento. Infatti, pagando le varie assicurazioni annualmente, si risparmiano contanti e si arriva ad una riduzione fino ad un massimo del 5%.

3° consiglio: disdire il contratto di telefonia mobile

Oggigiorno i consumatori in genere stipulano un contratto di telefonia mobile con un gestore acquistando anche uno smartphone. In effetti sembra essere anche molto comodo. Tuttavia ci si vincola alle tariffe sottoscritte per almeno 24 mesi e spesso bisogna pagare un costo aggiuntivo per lo smartphone. Per di più alcuni dei servizi non sono compresi nel contratto, cosa che alla fine del mese fa schizzare alle stelle le spese di telefonia mobile che arrivano in fattura. Chi vuole risparmiare tenendo però sempre sott'occhio i costi, dovrebbe comprarsi di proprio pugno uno smartphone e utilizzare una carta prepagata (nota: dopo l'uscita di un nuovo modello di smartphone i prezzi del precedente si abbassano sensibilmente, quindi non lasciatevi sfuggire quest'opportunità di risparmio!). Sulla carta prepagata si può caricare un determinato credito, che verrà scalato a seconda dei minuti di chiamata, numero degli sms inviati e volume di dati utilizzato. Quando il credito finisce, basta effettuare una ricarica. Non esistono scadenze contrattuali e quindi non si è mai vincolati. Con una carta prepagata è possibile ridurre notevolmente i propri costi fissi mensili di telefonia e il servizio per cui si paga può sempre essere verificato.

4° consiglio: assicurazione per la responsabilità civile: due sono troppe

Le coppie che vivono insieme (sposate o no) possono dividere l'assicurazione per la responsabilità civile. Quasi tutte le compagnie assicurative offrono questo tipo di servizio senza spese aggiuntive. Tutto quello che si deve fare è presentare un certificato di residenza. Il risparmio va dai 40 ai 100 euro l'anno.

5°consiglio: conto deposito per situazioni di emergenza

La maggior parte della gente che vuole risparmiare e allo stesso tempo poter accedere ai propri soldi in banca, sceglie un giroconto. In questo caso però si dovrebbe preferire un conto deposito, in quanto la somma presente genera almeno un minimo di interessi. Non esiste un termine di scadenza e il credito può essere sempre prelevato. Per i pagamenti giornalieri, è preferibile invece continuare ad usare il classico giroconto.

1 stromvergleich.com

 

 

di ritorno   Condividi su Facebook 

Hai qualche domanda?

...

 

OVB Consulenza Patrimoniale srl
Stradone San Fermo 19
I-37 121 Verona

Telefono: +39 045 8037070
E-Mail: ovb@ovb.it



Sede Legale:

R.E.A. VR-322732 – Cap. Soc. € 100.000,00 i.v. Cod. Fisc./ P.IVA 03268330234
La società OVB Consulenza Patrimoniale srl opera in qualità di agente assicurativo ed iscritto alla sezione A del RUI a decorrere dal 12/03/2007 con il N.A000061818. OVB Consulenza Patrimoniale srl nella sua attività è sottoposta al controllo dell'IVASS

Un cookie è un piccolo file di testo che viene copiato sul vostro disco rigido da un sito web. I cookie non causano danni al computer e non contengono virus. I cookie dei nostri siti web non raccolgono dati personali che vi riguardano. È possibile disattivare l'uso dei cookie in qualsiasi momento tramite le impostazioni del browser. Di norma, i cookie vengono utilizzati sui nostri siti web solo per la durata della vostra sessione allo scopo di valutazioni statistiche anonime e per migliorare la facilità d'uso