Aumento costi dell’energia elettrica: come risparmiare elettricità e denaro

|

Lampadina accesa che consuma elettricità – Consumi energetici
I dati più importanti sui costi dell’energia elettrica

Tempo di lettura: circa 4 minuti

  • I prezzi dell'energia e i costi dell'elettricità sono in forte aumento in Europa. Un uso misurato riduce il consumo di energia e allo stesso tempo fa risparmiare denaro e protegge l'ambiente.
  • I grandi elettrodomestici sono quelli che consumano più elettricità in casa. L'acquisto di apparecchi elettrici ad alta efficienza energetica ripaga spesso l’investimento nel lungo periodo.
  • Con semplici accorgimenti è possibile generare un riscaldamento adeguato e ridurre il proprio consumo energetico.

L'attuale crisi energetica e il costante aumento dell'inflazione in Europa stanno facendo lievitare notevolmente i prezzi, soprattutto quelli dell'energia elettrica. Per prepararsi al meglio ai prossimi mesi invernali, ci sono alcune misure che si possono adottare nella propria casa. Anche semplici accorgimenti possono aiutarti a ridurre i costi del riscaldamento e a risparmiare molta energia. Qui troverai tutti i consigli e i modi per ridurre i costi energetici e il consumo di elettricità.

Soprattutto nel momento attuale, ci sono buone ragioni per risparmiare energia elettrica e consumarla in modo più consapevole. Il conflitto in Ucraina e l’aumento dei costi dell’energia che ne consegue stanno portando sempre più alla ribalta la questione di un uso più misurato dei combustibili fossili.

L’aumento dei costi dell’energia elettrica in Europa

L'aumento dei prezzi dell'energia e l'elevato tasso di inflazione in Europa pesano sempre di più sul tuo portafoglio. È quindi opportuno riflettere su come ridurre il consumo energetico delle utenze private. Senza bisogno di congelare tutto il tempo a casa, ovviamente. Un effetto collaterale pratico è che un usoparsimonioso delle risorse non solo protegge i tuoi risparmi sul lungo termine, ma anche l'ambiente.

Ma quanto sono aumentati i prezzi attuali dell'energia? È evidente se li confrontiamo con i prezzi degli anni precedenti. Ad esempio, in Italia il prezzo unico nazionale (PUN) per le famiglie italiane nel giugno 2022 si è attestato sui 27,1 centesimi per kWh. A confronto, era di 8,4 centesimi nel 2021. Nell’ultimo anno quindi il prezzo più che triplicato. Secondo i dati di Arera (Autorità di Regolazione Energia e Ambiente) nonostante le misure di supporto da parte del Governo, nel primo trimestre 2022 sul primo trimestre 2021 si era registrato un aumento del 131% per il cliente domestico tipo di energia elettrica (da 20,06 a 46,03 centesimi di euro/kWh, tasse incluse.

Risparmio energetico nella propria casa

Con prezzi dell'energia così alti, la domanda non è quindi se, ma come risparmiare energia e denaro all'interno delle proprie mura domestiche, ma è sempre più facile a dirsi che a farsi. Devi quindi pensare a dove poter risparmiare elettricità e a quali sono i maggiori sprechi di elettricità in casa. Ad esempio, è possibile risparmiare elettricità quando si fa il bucato, in cucina, con l'illuminazione o anche nel proprio  ufficio in casa.

Come trovare cosa consuma più elettricità

Il modo più semplice per misurare il consumo di energia dei tuoi elettrodomestici è utilizzare un contatore elettrico o guardare l'etichetta di efficienza energetica. I dispositivi per l’intrattenimento, come televisori e computer, sono utilizzati quasi quotidianamente e consumano una quantità corrispondente di elettricità. L'acquisto di apparecchi elettrici ad alta efficienza energetica è conveniente a lungo termine, nonostante il prezzo d'acquisto più elevato, perché il consumo annuo di elettricità è inferiore.

Donna pensierosa davanti a una banconota – Risparmio energetico

I grandi elettrodomestici, come frigoriferi, lavatrici e congelatori, sono tipici divoratori di energia e consumano una quantità considerevole di elettricità. Se possiedi un grande elettrodomestico con più di 10-15 anni, può essere opportuno acquistarne uno nuovo. Può quindi valere la pena sul lungo termine mettere mano al portafogli.

Riscaldamento semplice e corretto

Bastano semplici accorgimenti per riscaldare in modo efficiente la tua casa durante la stagione fredda. In questo modo potrai ridurre i costi di riscaldamento, risparmiare energia e al tempo stesso tenere al caldo le tue mura domestiche:

  • Spurgare regolarmente i termosifoni: se il termosifone contiene troppa aria, non può riscaldare correttamente. Se gorgoglia, è necessario ruotare la valvola di sfiato ed eventualmente aggiungere acqua.
  • Sigillare finestre e porte: è possibile coprire facilmente gli spifferi con guarnizioni adesive. Basta attaccare un pezzo di carta tra le finestre: se si riesce ad estrarlo senza problemi, è meglio sostituire la guarnizione. In questo modo si ridurrà la quantità di aria fredda che entra nella stanza.
  • Ventilare gli ambienti due volte al giorno con la finestra spalancata piuttosto che lasciare sempre con la finestra inclinata verso l’alto.
  • Tenere la giusta temperatura in casa: nella zona giorno non si dovrebbero superare i 20 gradi, mentre in camera da letto sono sufficienti anche solo 16-18 gradi. Ogni grado in meno fa risparmiare energia e quindi denaro.

6 consigli pratici per risparmiare elettricità

Oltre ad acquistare nuovi elettrodomestici ad alta efficienza energetica, è possibile risparmiare energia elettrica con gli elettrodomestici esistenti, sia in casa che in ufficio, ad esempio. Ti proponiamo sei consigli per ridurre facilmente i costi di energia ed elettricità.  

1. Ridurre i consumi in bagno

La doccia è da preferirsi alla vasca da bagno, ma ci sono anche alcuni accorgimenti da tenere in considerazione riguardo alla doccia. Un erogatore a risparmio energetico consuma meno acqua calda di uno tradizionale e quindi è più amico del tuo portafoglio. Controlla anche che lo scaldabagno istantaneo non sia regolato a temperatura troppo alta. 39 gradi Celsius sono considerati sufficienti per un normale uso quotidiano - puoi testare la temperatura direttamente nella doccia.

2. Usare la lavatrice correttamente

È sufficiente lavare i capi a 30° gradi. Se la tua lavatrice ne è dotata, puoi anche utilizzare il programma ecologico. In genere richiede più tempo, ma in generale consuma meno elettricità e acqua.

Ragazza davanti a lavatrice – ridurre i costi dell’energia elettrica

3. Regolare il frigorifero

Assicurati che i tuoi grandi elettrodomestici siano mantenuti alla giusta temperatura. Una temperatura di 7° gradi è sufficiente per il frigorifero e meno 18° gradi è la temperatura ottimale per il congelatore. Inoltre, sbrina regolarmente gli angoli congelati nello scomparto del freezer: consumano molta energia.

4. Fare economia in cucina

Tanto semplice quanto efficace: usa sempre un coperchio quando cucini. In questo modo si risparmia tempo e denaro. Puoi anche scaldare l'acqua nel bollitore invece che nella pentola. È molto più veloce e consuma meno elettricità.

5. Nell’ufficio in casa

Utilizza un computer portatile piuttosto che un desktop e scollega i caricabatterie direttamente dalla presa di corrente quando non ne hai più bisogno: spesso sono dei veri e propri "mangia energia". Puoi anche mettere il computer in modalità di risparmio energetico o di ibernazione quando lasci la scrivania.

6. Evita la modalità stand-by

In modalità stand-by, gli apparecchi elettrici non sono completamente scollegati dalla rete elettrica e quindi consumano elettricità anche da spenti. Con una presa multipla, invece, è possibile spegnere completamente il televisore o il router Wi-Fi durante la notte e ridurre i costi dell'elettricità.

Leggila anche tu:

Bambino con salvadanaio e monete – spese fisse mensili per la casa

| OVB Consulenza Patrimoniale srl

Costi fissi mensili: quali sono e quanto devono essere alti?

Sai quanto spendi ogni mese? Molte persone non hanno una visione d'insieme delle proprie spese mensili, eppure è proprio questa la base più importante per pianificare vita e finanze. La spesa totale di una famiglia è sempre composta da costi fissi e variabili. Ma cosa sono esattamente i costi fissi? E quale a quale proporzione del budget familiare dovrebbe corrispondere?

Giovane donna con cappotto si scalda con una tazza – assicurazione infortuni e protezione contro i furti nella stagione fredda.

| OVB Consulenza Patrimoniale srl

Al sicuro nella stagione fredda con l'assicurazione infortuni e l'assicurazione casa: quale copertura può aver più senso?

È di nuovo quel periodo dell'anno: le giornate si accorciano, le temperature si abbassano - la stagione fredda è proprio dietro l'angolo. Tempeste, pioggia e foglie aumentano il rischio di incidenti e i ladri hanno vita facile nelle serate buie. Ecco perché è particolarmente importante controllare la vostra copertura assicurativa per l'autunno e l'inverno e aggiornarla.